Cos’è il poker

Il poker è uno dei giochi di carte più diffuso al mondo. Considerato ormai un vero e proprio sport, vede impegnate circa cento milioni di persone che lo praticano abitualmente.

E’ considerato un gioco di intelligenza perché il player non deve tener conto solo delle sue carte ma studiare anche le azioni degli avversari e, poi, agire di conseguenza. Per essere un buon giocatore di poker contano molti fattori che vanno al di là della fortuna: ovviamente la conoscenza delle regole di base oltre che un’attenta analisi degli avversari e capacità di considerazioni matematiche.

Esistono moltissime varianti del gioco del poker ma quella che negli ultimi anni si sta diffondendo di più è il Texas Hold’em poker. Come si gioca? Viene utilizzato un mazzo di cinquantadue carte e ad ogni giocatore vengono distribuite due carte rigorosamente coperte. Dopo un giro preliminare di puntate, chi è di mano scopre tre delle carte centrali che sono comuni a tutti i giocatori. Ogni giocatore deve puntare valutando le sue carte in combinazione con quelle centrali. Successivamente alle prime puntate si scopre la quarta carta centrale e poi l’ultima, la quinta, dopo un ulteriore giro di puntate. Si arriva così al momento clou della mano (definito showdown), quando ogni giocatore deve comporre il punto migliore utilizzando le due carte che ha in mano e tre a sua scelta delle cinque comuni al centro del tavolo. Naturalmente, dopo aver scoperto le carte, vince l’intero piatto chi ha il punto più alto rispetto alla combinazione possibile.

Se all’inizio della mano non si è soddisfatti delle proprie carte, è possibile passare e aspettare il turno successivo senza investire ulteriore denaro.

Le combinazioni vincenti a Texas Hold’em Poker sono nell’ordine:
  • la carta più alta: se nessuno ha formato neanche una coppia allora vince chi possiede la carta più alta;
  • coppia: due carte dello stesso valore;
  • doppia coppia: combinazione di due coppie;
  • tris: tre carte dello stesso valore;
  • scala: 5 carte, anche non dello stesso seme, in stretta sequenza (ad esempio, 7, 8, 9, 10, J);
  • colore: cinque carte dello stesso seme, non in sequenza;
  • full: un tris ed una coppia;
  • poker: quattro carte dello stesso valore;
  • scala di colore: è composta da 5 carte del medesimo seme che si combinano in sequenza ma non al valore più alto;
  • scala reale: il punto più alto del poker, quando si combina non solo il seme ma anche la sequenza con il valore più alto (Asso, K, Q, J, 10).

Queste le regole basilari del gioco. Ora non vi resta che esercitarvi, anche con una delle numerosissime poker room che si trovano on line.

In bocca al lupo!

Rispondi